fbpx
31feltromagieestive_foto post

~

31 feltromagie estive

percorso creativo dentro il mondo della lana fiaba

Mi chiamo Anna, sono una feltraia e vado in giro per lo stivale a diffondere l’arte del feltro. Se vuoi sapere di più su di me e il mio mondo, clicca qui

Ti ritrovi se

~

 

  • Mi piacciono le cose fuori dagli schemi, per questo, oggi, a percorso iniziato, ti parlo di infeltrimento ad acqua “base”. Non l’ho fatto all’inizio perché mi piaceva l’idea di lasciarti giocare con la lana e poi caspiterina… … sei in vacanza, è agosto e questa non è una scuola!…Giusto?! Bene! E dopo questo preambolo veniamo a noi…oggi lavoriamo per realizzare  un pannello di feltro ad acqua bidimensionale.
  • Se sei alle prime armi e non hai mai visto infeltrire ad acqua oppure se l’hai visto fare ma non avevi ancora provato, questa è la newsletter che devi conservare con cura
  • Per fare un buon pannello di feltro dobbiamo scegliere la lana giusta per il nostro progetto e scegliere tra quella in tops e a velo.
  • Per realizzare oggetti di feltro complessi, bisogna imparare ad infeltrire bene quindi il progetto di oggi è moooooolto importante.

Ora tocca a te

 

~

 

  • Tira fuori la tua lana in tops e cerca di essere precisa. Concentrati sull’operazione di “sfioccamento” perché è la più importante. Saper sfioccare, vuol dire: sapere dosare la giusta quantità di lana
  • Quando stendi la lana devi far molta attenzione a: sfioccare sempre la stessa quantità di lana, sovrapporre tutti i fiocchi fra loro e a non lasciare buchi. Il lavoro finito parla chiaro, se non avrai fatto attenzione a queste 3 cose avrai un feltro disomogeneo e con i buchi.
  • Non pensare che un buon feltro si ottiene sovrapponendo molta lana. Attieniti sempre al progetto che devi realizzare. Per esempio, nel caso di abbigliamento in feltro, meno lana usi e più il lavoro sarà stato egregio e raffinato. Non è bello fare un cappello con 500 gr di lana in testa o una sciarpa da 1 kg.
  • Se ti piace il feltro pittorico ad acqua, saper fare un buon pannello bidimensionale, è indispensabile quindi con il progetto di oggi, concentrati sulla tecnica e sull’infeltrimento…. non correre…fai le cose un pò alla volta!

 

~

SFIDA: oggi però sono esigente! Realizza 2 pannelli di feltro ad acqua bidimensionale, uno in tinta unita e l’altro dei colori che desideri, facendo attenzione ai bordi, ai buchi e all’infeltrimento….niente illustrazioni, lavora su sfumature in astratto, solo tu e la fibra! Vieni a mostrarmi tutto su Instagram

Ecco il materiale da scaricare

corso feltro base nearteneparte web

Progetto | Come fare un pannello di feltro ad acqua bidimensionale

 

Già avrai  potuto leggere sopra che oggi lavoriamo con la lana in tops…perché? Perchè è quella più difficile da usare!

Per questo motivo, sopra ti ho scritto di concentrarti sull’essenziale! Hai presente la scena finale de “Il Buono, il Brutto e il Cattivo?” Quella dove Clint Eastwood, Eli Wallace e Lee Van Cleef restano oltre 5 minuti e dico 5 a studiarsi senza dire e fare assolutamente nulla di superfluo con la concentrazione a 1000 e poter arrivare poi a decretare 1 solo vincitore? Ecco, ti voglio così e la sfida deve essere: tu, la lana e la tua smania di accellerare i tempi ed eccedere. Se metti di sottofondo pure la meravigliosa  musica di Ennio Morricone, sarà il top. Se vuoi trovare ispirazione e prepararti psicologicamente, guarda loro qui.

Vai qui  per guardare il video tutorial

Guarda tutto il materiale

e inizia a creare.
La feltromagia si materializzerà in un batter d’occhio!

 

~

CONDIVIDI

Ricorda di condividere il tuo lavoro su Instagram utilizzando l’hastag

#31feltromagieestive