fbpx
31feltromagieestive_foto post

~

31 feltromagie estive

percorso creativo dentro il mondo della lana fiaba

Mi chiamo Anna, sono una feltraia e vado in giro per lo stivale a diffondere l’arte del feltro. Se vuoi sapere di più su di me e il mio mondo, clicca qui

Ti ritrovi se

~

 

  • Oggi ti parlo di feltro ad ago, più precisamente degli aghi e dei vari tipi che esistono in commercio
  • l’ago per agugliare è diverso da quello per cucire perché sulla punta ci sono dei piccolissimi uncini (ma questo di sicuro lo sai). Son loro che fanno il lavoro sporco di infeltrire, noi siamo, per così dire la benzina ma il vero motore son quei piccolissimi e quasi in visibili rilievi, quelli che quando un tuo dito li incontra, diventano dei giganteschi aghi che ti trafiggono da parte a parte, il dito….ho un pò esagerato ok ma almeno così ho reso l’idea.
  • Il numero di questi uncini e la sezione dell’ago, fanno la differenza. In base ad essi, distinguiamo vari tipi di aghi adatti ad ogni nostro lavoro.

Ora tocca a te

 

~

 

  • In fiera ( e non solo), mi tormentano per scoprire i segreti dell’ago perfetto, la prima cosa che puoi fare appena ci incontriamo (perchè prima o poi ci incontreremo ne sono sicura) non chiedermelo anche tu.
  • Quello che ti deve servire di un ago è la sua robustezza, quindi quando li acquisti chiedi che tipo di lega è. Ce ne sono alcuni che si piegano subito, altri che arruginiscono. Gli aghi devono essere d’acciaio! I migliori aghi Europei vengono prodotti in Germania altrimenti dobbiamo arrivare un attimino in America o Giappone.
  • Prima di acquistare aghi altamente specializzati, fai tante prove con quelli generici: fini, medi e grossi. Se non è questo il tuo mestiere, non incapunirti ad acquistare calibri speciali perché potrebbero non servirti e gli aghi speciali costano molto di più .
  • L’uso di un ago dipende molto dalla lana che usi non solo dal lavoro che devi fare. Se lo stesso lavoro può essere fatto con fibra grossa e fine allora dovrai usare aghi diversi per l’uno o per l’altro.
  • Non sai riconoscere la punta di un ago? Toccalo con un dito, girando intorno alla superficie e andando dalla punta verso l’alto. Guardalo con la lente di ingrandimento e con un pò di smalto colorato segnalo.

~

 

SFIDA: Che dici di farmi vedere i tuoi aghi! Vieni a farmeli vedere su Instagram

Ecco il materiale da scaricare

Vesuvio con gli aghi

Approfondimenti | Quali aghi per agugliare

 

Ho realizzato per te una tabella semplificata dove ti ho riportato i principali tipi di aghi ovvero quelli che vengono usati dalla maggior parte delle persone.  Potrà esserti utile quando lavori e sicuramente nei prossimi giorni.

 

 

Scarica qui il pdf.

IMG_20190123_222430_149

Approfondimenti | Gli strumenti del feltro ad ago

Hai tutti gli strumenti base per poter agugliare? Ho preparato un breve video per te così potrai verificare se ti manca qualcosa!

 

Guarda qui il video.

Guarda tutto il materiale

e inizia a creare.
La feltromagia si materializzerà in un batter d’occhio!

 

~

CONDIVIDI

Ricorda di condividere il tuo lavoro su Instagram utilizzando l’hastag

#31feltromagieestive